SCONTRO ORDINE-FNSI, LA POSIZIONE DELL’ODG SARDO

 

15.10.2008 - E' ul sito dell’Odg nazionale è stata pubblicata una bozza della Fnsi sul contratto proprio alla vigilia della ripresa delle trattative con la Fieg. La Fnsi ha duramente protestato. Il presidente dell’Odg sardo, Filippo Peretti, ha manifestato solidarietà alla Fnsi. Ecco i tre documenti.

ORDINE NAZIONALE PUBBLICA SUL SITO UNA BOZZA DELLA FNSI
ROMA. L’Ordine nazionale dei giornalisti pubblica da oggi sul proprio sito, www.odg.it, l’ipotesi del contratto di lavoro messa a punto dalla Federazione nazionale della stampa e offre la possibilità a tutti i colleghi di inviare la propria opinione. Lo rende noto lo stesso Ordine.
«La trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro, scaduto alla data di oggi da 1.325 giorni - spiega l’Odg in una nota - sta vivendo un momento poco chiaro. Da una parte la Fnsi sottolinea l’esigenza di stringere i tempi, dall’altra la Fieg continua con una strategia dilatoria. Su alcuni siti, da giorni ormai, è apparsa una ipotesi di contratto messa a punto dalla Fnsi. Non ci sono state smentite o rettifiche. Di più, abbiamo accertato presso la Fnsi che quella bozza è autentica. La offriamo alla valutazione dei colleghi, chiedendo loro di farci pervenire le osservazioni che riterranno utili scrivendo a comunicazione odg.it. La delicatezza delle novità introdotte impone, infatti, anche per un’esigenza di trasparenza, un coinvolgimento quanto più ampio possibile dei giornalisti che hanno il diritto di essere consultati sulle norme che regolano la vita professionale della categoria».
«Questa esigenza di trasparenza e di coinvolgimento - continua la nota dell’Ordine - è stata posta anche dalla Consulta dei Comitati di Redazione dell’Associazione Stampa Romana, riunitasi il 10 ottobre, che ha chiesto di “convocare immediatamente la Consulta Nazionale dei Comitati di Redazione per fornire agli stessi Cdr un’informativa, il più possibile completa, sullo stato della trattativa tecnica fra Fnsi e Fieg”. La pubblicazione della ipotesi di contratto - conclude l’Ordine - è un contributo alla consapevolezza che l’Ordine ritiene di dover fornire». (ANSA).

FNSI: BOZZA ODG? SI GIOCA A MASSACRO
ROMA. «I giornalisti devono sapere che forse c’è chi sta giocando al massacro, perché non vuole un nuovo contratto per la categoria. L’Ordine Nazionale dei Giornalisti Italiani ha diffuso un comunicato annunciando di aver pubblicato sul proprio sito l’ipotesi della Fnsi per il rinnovo del contratto di lavoro. Si tratta di un atto che, come abbiamo più volte chiarito in questi giorni, non appartiene all’attuale stato della discussione del confronto tra Federazione Editori e Federazione Nazionale della Stampa». A dichiararlo, in una nota, è la Fnsi.
«Insistere sulla sua diffusione è un vero e proprio gesto di strumentale irresponsabilità - continua il sindacato -, proprio alla vigilia della ripresa del negoziato fissata per domani a Milano. L’Ordine dei Giornalisti, che ha il dovere, uno dei suoi primari compiti fissati dalla legge, di curare il rispetto della deontologia professionale, non può pubblicare atti senza curarsi di verificarne l’attualità, la corrispondenza dei fatti allo stato delle cose cioè, la verità sostanziale degli stessi osservando i doveri imposti dalla lealtà e dalla buona fede».
«La Federazione Nazionale della Stampa - continua la nota - è costretta a domandarsi se nell’Ordine Nazionale dei Giornalisti non ci sia chi pensa che l’istituto possa essere utilizzato come una qualsiasi corrente interna. La Federazione Nazionale della stampa italiana sta conducendo una difficilissima, a lungo impossibile, trattativa con gli editori. Le notizie essenziali sulla vertenza sono state pubblicate con trasparenza sul sito della Federazione della Stampa Italiana all’inizio dell’agosto scorso. Da allora sono stati compiuti approfondimenti e tentativi di avvicinamento delle posizioni di Fieg e Fnsi. La delicatezza del negoziato impone cautela e ogni comunicazione è stata trasmessa ed esaminata dai presidenti delle Associazioni Regionali di Stampa con l’avvertenza della massima disponibilità al confronto diretto con tutte le redazioni; cosa che sta avvenendo anche in questi giorni (Corriere della Sera, Il Sole 24 ore, La Repubblica)».
«Crediamo sia interesse dei colleghi fare un buon contratto - aggiunge la Fnsi - e non inseguire guastatori di professione. Alla fine, se ci sarà una bozza di contratto praticabile saranno i giornalisti a decidere se accettarla o meno. La Federazione Nazionale della Stampa andrà avanti, nel suo lavoro, con onestà, rigore, determinazione e trasparenza. I colpi bassi mascherati da altro restano solo colpi bassi».(ANSA).

PRESA DI POSIZIONE DELL’ODG SARDO
CAGLIARI. Sul caso Odg-Fnsi ha preso posizione il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Sardegna, Filippo Peretti: «Esprimo stupore per l’iniziativa condotta sul sito dell’Odg nazionale e condivido la replica della Fnsi. E’ un momento delicato e occorre grande senso di responsabilità da parte di tutti, nell’interesse generale della categoria e della professione. Il rischio, infatti, non è solo quello di perdere la partita del contratto nella dura battaglia strategica con gli editori, ma anche quello di essere definitivamente travolti, come giornalisti, dall’offensiva di chi vuole abrogare le leggi che tutelano la corretta informazione. Io difendo l’Ordine solo se è, e se resta, organo di garanzia».