30.10.2017 - MENNEA UNA GRANDE STORIA DI SPORT E DI VALORI. EVENTO FORMATIVO DELL'ODG SARDEGNA IL 6 NOVEMBRE A CAGLIARI ALLA PRESENZA DI ANDREA MURA Lo chiamavano la Freccia del Sud Pietro Mennea, nato a Barletta nel 1952 e scomparso prematuramente a Roma nel 2013. Era una leggenda dello sport. La lezione di questo indimenticabile campione verrà riproposta lunedì prossimo 6 novembre 2017, a Cagliari, dalle 14 alle 17, nella sala conferenze dell'Unione sarda, in piazza Unione Sarda, in un corso di formazione professionale organizzato dall'Ordine dei giornalisti della Sardegna, in collaborazione con il gruppo regionale dell'Unione stampa sportiva italiana.


Campione olimpico dei 200 metri piani a Mosca 1980, è stato il primatista mondiale della specialità dal 1979 al 1996 con il tempo di 19"72 che è ancora il record europeo. Detiene inoltre il record italiano dei 100 metri piani, con il tempo di 10"01 realizzato nel 1979 a Città del Messico. E' l'unico duecentista della storia che si sia qualificato per quattro finali olimpiche consecutive (dal 1972 al 1984). Si laureò quattro volte e, dopo la carriera sportiva, svolse attività politica (eurodeputato dal 1999 al 2004) e esercitò le professioni di avvocato e commercialista.
 

All'incontro di Cagliari, dal titolo "Mennea, una grande storia di sport e valori" interverranno Francesco Birocchi (presidente Odg Sardegna), Mario Frongia (presidente Ussi Sardegna), e Paolo De Angelis (magistrato). È prevista la proiezione del docufilm “Mennea segreto” di Emanuela Audisio, giornalista e scrittrice di Repubblica. A margine dell'evento, è programmata la consegna del Premio Ussi Sardegna 2017 al velista Andrea Mura per la vittoria nella Ostar 2017, la regata transatlantica dedicata a imbarcazioni a vela con un equipaggio formato da una sola persona che si svolge ogni quattro anni.
Ai partecipanti verranno assegnati tre crediti formativi.