19.12.2014 - COMUNICATO

 

L'Ordine dei giornalisti della Sardegna si unisce all'appello del presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau, a favore del varo di una legge a sostegno dell'emittenza televisiva nell'isola. "La crisi del settore dell'informazione - ha dichiarato il presidente dell'Odg sardo Filippo Peretti - è particolarmente acuta nell'emittenza privata e rischia, travolgendo i posti di lavoro e le strutture, di far scomparire il pluralismo, che è invece essenziale in una società democratica". Per questo "con grande sensibilità e senso di responsabilità il presidente Ganau ha invitato la massima istituzione rappresentativa sarda ad operare con urgenza ed efficacia".

 

Apprezzando le parole del presidente Ganau sul ruolo dei giornalisti ("è necessario lavorare tutti insieme affinché dignità e professionalità dei lavoratori vengano sempre rispettate e salvaguardate"), Filippo Peretti ha detto che "è interesse pubblico che gli operatori dell'informazione siano messi in grado di fornire ai cittadini un servizio in piena autonomia e libertà". Per questo, ha aggiunto, "la legge non dovrà distribuire soldi a pioggia ma dovrà prevedere regole severe e certe perché i contributi vengano assegnati solo alle imprese gestite con correttezza e trasparenza e che applicano, sotto ogni profilo, i contratti di lavoro".


Riferendosi nello specifico alla crisi dell'emittente 5 Stelle Sardegna, l'Ordine dei giornalisti, ha detto Peretti, si schiera a fianco dell'Associazione della stampa sarda nel garantire solidarietà e sostegno ai colleghi, non retribuiti da mesi, impegnati nella difficile vertenza.