11.10.2013 - COMUNICATO L’Ordine dei giornalisti della Sardegna esprime piena solidarietà ai colleghi e al personale tutto di Sardegna 1 Tv da dieci giorni in assemblea permanente per il mancato pagamento di numerose mensilità di stipendio e auspica una rapida e positiva conclusione della vertenza sindacale. La decisione dell’editore Giorgio Mazzella, presidente di Banca di Credito Sardo (gruppo Banca Intesa), di cedere la maggioranza delle quote a un dipendente che, per sua stessa ammissione, non ha i soldi per pagare un solo stipendio, rischia di far precipitare in modo drammatico la crisi aziendale, cosa che avrebbe anche gravissime conseguenze sul già delicato sistema del pluralismo dell’informazione. Dopo aver partecipato a fianco all’Associazione della Stampa, al Comitato di redazione e ai lavoratori in sciopero alla manifestazione di mercoledì scorso in Consiglio regionale, l’Ordine dei giornalisti della Sardegna porterà questa vicenda, che sta assumendo significati di carattere generale, all’attenzione degli altri Ordini regionali nella Conferenza dei presidenti già programmata a Roma per il 30 ottobre.